Il Premio Nobel per la Pace 2019 è andato, non al presidente Trump come la destra repubblicana Usa sperava, ma al World Food Program, organizzazione umanitaria che sfama 97 milioni di esseri umani, sugli 800 milioni che soffrono la fame. Presente in 88 paesi il benemerito Wfp distribuisce 15 milioni di vitali razioni con 5600 Tir, 30 navi, 100 aerei. Eppure, nell’apprendere la notizia del meritato premio tanti, nel nostro Paese, hanno appreso con...continua la lettura su La Stampa!